I generatori della linea industriale N2 FLO, N2 PICO e N2 MAXI sono dotati di un collaudato sistema di controllo che consente la comunicazione tra il generatore e l’ambiente esterno, dando ai nostri clienti la possibilità di usufruire delle agevolazioni legate all’Industria 4.0. Il super e l’iperammortamento concessi negli anni scorsi vengono sostituiti nel 2020 da un nuovo credito d’imposta.

LE AGEVOLAZIONI

Riguarda investimenti in beni strumentali nuovi effettuati nel corso del 2020, nonché a quelli effettuati nei primi sei mesi del 2021, a condizione però che entro il 31.12.2020 il relativo ordine sia stato accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione

Il credito di imposta è riconosciuto per gli investimenti aventi per oggetto beni materiali compresi nell’Allegato A della L. 232/2016, nella misura del:

  • 40% del costo per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro;
  • 20% per la quota di investimenti compresa tra 2,5 e 10 milioni di euro.

Il credito di imposta è utilizzabile suddividendolo in 5 quote annuali di pari importo e non concorre alla formazione del reddito e della base imponibile IRAP.

Controllo

Collegamento al sistema di automazione della produzione aziendale tramite protocollo MODBUS per il controllo del processo di generazione e per il caricamento remoto di istruzioni

Monitoraggio

Possibilità di accesso da remoto ai dati di funzionamento del generatore

Integrazione

Possibilità di integrazione automatizzata con il sistema logistico della fabbrica o con la rete di fornitura e/o con altre macchine del ciclo produttivo

Interfaccia

interfaccia tra uomo e macchina semplice e intuitiva tramite il sistema di automazione della produzione aziendale